i Nostri giovani a Lourdes

copertina DVD Lourdes 16

Lourdes 2016

Serata a tema TOMBOLATA

In occasione del Santo natale il gruppo giovani organizza una tombolata

cattura1

 

 

 

 

 

 

cattura2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PROFESSIONE DI FEDE

Alcuni giovani animatori professano Pubblicamente la loro fede

cattura4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

cattura3

cattura

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E dopo l’esperienza di Lourdes, qualche cosa di nuovo si affaccia nei nostri cuori

Venerdì 25 Novembre 2016

“Sono qui a lodarti, qui per adorarti
Qui per dirti che Tu sei il mio Dio
E solo Tu sei santo, sei meraviglioso
Degno e glorioso sei per me”

20161125_210831

adorazione

 

 

20161125_220625

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’oratorio: progetto educativo

 

ORATORIO ESTIVO

L’oratorio è casa che accoglie, tempo liberato, spazio di cortile, di piazza o di strada, per i bambini, per i ragazzi, i giovani, le famiglie… non importa dove, non importano molto i mezzi, importa che siamo insieme responsabili gli uni degli altri e che tutti educhino e vengano educati.

È stata la passione di grandi santi conosciuti come S. Filippo Neri e S. Giovanni Bosco, di anime grandi e generose come Arnaldo Canepa oppure di umili operatori come Don Vincenzo D’Emidio e i parroci che abbiamo conosciuto anche da noi in Sabina nella nostra fanciullezza e adolescenza, che ci hanno ispirato e vogliamo che gli animatori li conoscano e ne seguano la spiritualità.

L’oratorio è un ambiente educativo aperto, guidato da un criterio missionario. Il nostro progetto si ispira all’immagine modello di uomo nuovo che è Gesù, ed esprime la scelta di valori cristiani, secondo il principio di totalità (un corpo “sano”, una mente istruita e illuminata, una volontà generosa e pronta, uno spirito in grazia).

L’oratorio non è un gruppo tra gruppi, non è associazione, né movimento particolare, ma è semplicemente parrocchia per le famiglie in cui è maggiormente visibile per l’intera parrocchia l’essere “famiglia di famiglie”. Non vogliamo essere particolari e speciali, ma “eccezionalmente normali”. Speciale la gioia, l’amicizia intensa, la pace, la nonviolenza, la schiettezza dei rapporti, la solidarietà, la bellezza.

Oratorio parrocchia san Nicola da Bari Mentana

Obiettivo generale: la crescita totale del corpo, dell’anima e dello spirito della gioventù. Principio guida è la prevenzione attraverso l’attrazione del bello del sano che solo l’amore può manifestare. Questo è un bene che ognuno può produrre ad una sola condizione che si disponga ad essere per l’altro. L’esperienza dell’accoglienza incondizionata, dell’apertura a trecentosessanta gradi, della vivacità sono le condizioni indispensabili in cui l’oratorio cresce. Tante sono le vie percorribili per far migliore il mondo, una tra tutte è da preferire quella dell’educazione! L’oratorio nasce dall’attesa della grazia, ma anche dalla ricerca attiva di chi ha voglia di libertà, di compagnia, di gioco, di responsabilità. Questi futuri compagni di strada vivono in casa, a scuola, nel lavoro, nei bar e forse aspettano che qualcuno prospetti uno spazio libero e liberante, un tempo produttivo e creativo da vivere da protagonisti, con protagonisti. Saremo tutti particolarmente attenti a mettere per primo chi è o si sente ultimo, saremo pronti a valorizzare la ricchezza del povero!

La finalità è pastorale, quindi diciamo che l’apertura alla dimensione simbolica e trascendente, fino alla dimensione religiosa orientata dalla fede cristiana che è la prospettiva ultima di ogni nostro intervento.

Il nostro progetto vuole fare della parrocchia come famiglia di famiglie una comunità educante. Questo significa attenzione massima alla persona che cresce nella comunità. La scelta educativa comporta perciò una particolare attenzione all’originalità della persona, alla gradualità della proposta, all’adeguatezza tra domande e interventi, ai processi di crescita dell’identità e dell’autonomia. L’azione comune di genitori, educatori, catechisti e giovani animatori mira a far crescere la persona dal di dentro, affinché emerga con la sua libertà, contro ogni forma di condizionamento.

Viviamo la spiritualità di S. Filippo Neri quella di una gioia entusiasta, giocosa, contagiosa e affascinante per le cose sante, per l’Eucarestia e la sua Madre Santissima, privilegiando sempre gli ultimi.

Assumiamo come metodo di azione nei nostri interventi quello che Giovanni Bosco chiama il metodo preventivo così:

  • Aiutiamo a crescere da bambini a giovani attraverso proposte che indirizzino tutte le loro potenzialità positive verso il bene ed il bello del vivere comunitario.

  • Invitiamo a cogliere il senso di essere fanciulli, preadolescenti e giovani e a viverlo pienamente consapevoli delle successive sfide a farsi protagonisti responsabili di sé e degli altri.

  • Viviamo noi stessi la passione che è di Dio per le sue creature fragili e contraddittorie, ma comunque amate.

  • Giochiamo, perché niente come il gioco è nello stesso modo educante e gratificante.

Imitiamo l’attenzione che A. Canepa ha avuto per l’integrazione in una unica esperienza della celebrazione della festa, lo sviluppo degli interessi nella quotidianità, la scansione mensile legata ai tempi liturgici e l’attività ricreativa con l’aiuto del C.S.I.

La spiritualità è fondata sull’azione prima della grazia e della presenza dello Spirito di Gesù dentro ogni persona. Egli è in noi potenzialità infinita di amore. Si coltiva questa Forza con la partecipazione ai sacramenti, intesi come concreta esperienza del Vivente Gesù fratello nella famiglia dei figli di Dio, amico migliore nel gruppo dei pari, e maestro di vita. Tra le attività concrete la più concreta è questo esercizio di crescita in Gesù.

Lo stile, che ci fa diversi di una differenza di cui andiamo umilmente orgogliosi, si può riassumere in alcune massime condivise:

Veritas in dulcedine charitatis! Dice molto dell’impegno educativo costante partecipato tra genitori, educatori, catechisti, animatori capaci di dire no sempre con un cuore pacificato.

Solo il cuore parla al cuore. Per ricordarci che non possiamo comunicare l’”essenziale che si vede col cuore” (Saint- Exupery) solo col ragionamento e con le labbra.

Nessuno educa nessuno ci si educa insieme; nessuno libera nessuno, ci si libera insieme. Se l’educatore non si coinvolge, disposto a cambiare e crescere non è autentico.

Evangelizziamo educando, educhiamo evangelizzando. L’uomo è uno in tutte le sue dimensioni e in Cristo è creato e redento, l’incarnazione ci chiede di curare tutta la crescita dell’uomo nuovo in Gesù modello definitivo.

La gioia è il nostro distintivo. La gioia è il distintivo del Vangelo e frutto dello Spirito.

La bellezza salva il mondo! Il vero convince, Il buono persuade, solo il bello attrae e conquista.

Meglio una vita bella che una “bella vita”. Una bella vita è comoda ma avvilisce e rende schiavi del piacere; una vita bella non è comoda, ma esaltante perché si fa dono di amore.

S. Agostino, S. Giovanni Bosco, P. Freire, F. Dostoevskij sono degni di ascolto e ne faremo tesoro.

La dinamica che muove tutto è lo sviluppo, la crescita in Gesù dei singoli e dei gruppi: CLICCA QUI PER SCARICARE IL FILE 

 

ORATORIO ESTIVO ANNO 2016

GLI EDUCATORI

20160609_130013

 

 

 

 

 

 

I RAGAZZI

dsc03982

 

 

 

 

 

dsc03960

 

 

 

 

 

dsc03957

 

 

 

 

 

dsc04019

 

 

 

 

 

 

I LABORATORI

dsc04044

 

 

 

 

 

dsc03888

 

 

 

 

 

 

 

dsc03889

 

 

 

 

 

 

dsc03881

 

 

 

 

 

dsc03769

 

 

 

 

 

dsc03768

 

 

 

 

 

dsc03767

 

 

 

 

 

 

 

dsc03771

 

 

 

 

 

dsc03770

 

 

 

 

 

20160621_121420

 

 

 

 

 

 

 

20160621_121415

 

 

 

 

 

 

 

 

I GIOCHI

dsc03778

 

 

 

 

 

dsc03776

 

 

 

 

 

dsc03850

 

 

 

 

 

dsc03852

 

 

 

 

 

dsc03907

 

 

 

 

 

dsc03927

 

 

 

 

 

dsc04057

 

 

 

 

 

dsc04055

 

 

 

 

 

dsc04053

 

 

 

 

 

dsc04062

 

 

 

 

 

 

 

dsc04076

 

 

 

 

 

dsc04081

 

 

 

 

 

dsc03900

 

 

 

 

 

 

I BALLETTI

dsc04041

 

 

 

 

 

dsc04038

 

 

 

 

 

dsc04001

 

 

 

 

 

dsc03943

 

 

 

 

 

dsc03938

 

 

 

 

 

 

 

MOMENTI DI RIFLESSIONE E PREGHIERA

dsc03833

 

 

 

 

 

dsc03835

 

 

 

 

 

dsc03951

 

 

 

 

 

dsc03948

 

 

 

 

 

 

 

dsc03953

 

 

 

 

 

dsc04019

 

 

 

 

 

 

IN PISCINA

img-20160611-wa0013

 

 

 

 

 

 

img-20160611-wa0014

 

 

 

 

 

 

img-20160611-wa0011

 

 

 

 

 

 

img-20160611-wa0012

 

 

 

 

 

 

img-20160708-wa0007

 

 

 

 

img-20160708-wa0009

 

 

 

 

 

GIOIA NEL FARE

dsc03859dsc03857dsc03924

 

 

I commenti sono chiusi