Abitare: significato di un tema pastorale 2017/18

foto

Dagli ultimi numeri di questo editoriale ci siamo accorti che un tema ricorre nel titolo e nei discorsi portati avanti ogni mese: Abitare. Sembrerebbe un ritornello ossessivo, se non fosse una scelta pastorale impegnativa: la scelta di voler vivere, in tutte le espressioni della nostra vita comunitaria, una consapevolezza in larga misura nuova quella della “cittadinanza responsabile”. Abitiamo il cambiamento del mondo e del tempo che ci vuole non rimorchi, ma fautori nelle scelte quotidiane.

Potremo sintetizzare dicendo: “la storia siamo noi”. In buona misura stiamo diventando fatalisti, rassegnati  o addirittura cinici. Non ci rendiamo conto che resistere è il dovere primo del cristiano?         La resa di fronte alle crisi che non sosteniamo ci rende sempre più paurosi, arresi: ignoriamo che il superamento è nel nostro cuore, nella nostra mente, nella nostra fantasia, nei nostri piedi e nelle nostre mani. Questa consapevolezza dev’essere accompagnata da un’adeguata conoscenza delle situazioni che sono il contesto del nostro impegno, delle sfide che ci sono davanti.  Girare lo sguardo intorno, per guardare la realtà che abitiamo, con l’aiuto di esperti e  soprattutto di testimoni, ci metterebbe dentro, ne siamo certi, voglia di azioni virtuose alla nostra portata, per fare un mondo più vivibile e sostenibile per tutti.

In quest’anno pastorale dell’abitare Ci prendiamo tre impegni:

  1. Lo vivremo nella preghiera intorno a Chi abita permanentemente tra le nostre case il Signore nell’Eucarestia, Coinquilino silenzioso, disponibile e accogliente. Lo vivremo riflettendo sul fatto che abitiamo una chiesa che è “Ospedale da campo” per un’umanità ferita, in un mondo troppo che sembra sempre più sporcato, in un sistema economico che è in grave crisi, ma nutriamo la fiducia che possiamo fare qualcosa di meglio nel nostro piccolo.
    1. Dedicheremo 5 domeniche dalle 18,30 e le 19,45 a questi temi di riflessione:

    Domenica 5 dicembre ore 18,30                                                                                                             Abitiamo con responsabilità un’umanità sofferente

    Domenica 18 febbraio ore 18,30                                                                                                   Abitiamo con responsabilità un “Ospedale da Campo”  

    Domenica 18 marzo ore 18,30                                                                                                                 Abitiamo con responsabilità una casa in crisi                                                                   (Finanza etica e mercato equo solidale) L. Becchetti

  2. Domenica 22 aprile ore 18,30                                                                                                                 Abitiamo con responsabilità una Terra ferita                                                                       (“Laudato sii” una profezia contraddetta) L. BecchettiDomenica 20 maggio ore 18,30                                                                                                                   Abitiamo con responsabilità l’universo  
    1. Rifletteremo e pregheremo assumendoci impegni come singoli e comunità nelle stesse dimensioni dei mini convegni su elencati, quando una volta al mese ci riuniremo nei nostri centri d’ascolto di zona il martedì.

        Siamo certi che sarà un anno intenso di crescita, per noi personalmente e per tutta la comunità, se sapremo viverlo responsabilmente, senza trascurare gli aspetti culturali, sociali e spirituali del nostro esserci oggi e qui, nella Chiesa, nella Città e nel Mondo, con una missione.                

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei umano? Allora rispondi a questa domanda per accedere al sito *